RCE Foto






Login LogoutJoin JuzaPhoto!
JuzaPhoto uses technical cookies and third-part cookies to provide the service and to make possible login, choice of background color and other settings (click here for more info).

By continuing to browse the site you confirm that you accept the use of cookies and that you have read and accepted the Terms of service and Privacy.

OK, I confirm


  1. Galleries
  2. »
  3. Reportage di Viaggio
  4. » Auschwitz (Poland): the red shoe

 
Auschwitz (Poland): the red shoe...

5a Galleria

View gallery (5 photos)

Auschwitz (Poland): the red shoe sent on October 21, 2017 (16:46) by Paolo Bonissoni. 6 comments, 655 views.

at 26mm, 1/13 f/4.0, ISO 800, hand held.

In alcune baracche del Campo di Auschwitz, adibite a padiglioni museali, sono raccolte centinaia di migliaia di oggetti appartenuti a centinaia di migliaia di persone internate dal 1940 ai giorni della liberazione, susseguitisi nella primavera del 1945. In alcune baracche sono state realizzati enormi contenitori di vetro e al loro interno sono stati riposti gli effetti personali dei deportati: cataste di borse e valigie, cumuli di occhiali da vista, stoviglie di latta, capelli (si proprio capelli, raccolti come fossero lana tosata alle pecore), protesi, pettini e spazzole e … scarpe! Proprio la gigantesca bacheca delle scarpe ha attratto la mia attenzione perché in cima alla montagna di calzature, offese prima dall'usura e poi dal tempo, giaceva una piccola scarpa femminile di colore rosso. Un rosso sbiadito che tuttavia sembrava voler addolcire con una piccola nota di allegria e spensieratezza, la lugubre immagine del mucchio di calzature di ogni tipo: scarpe basse, scarponi, ciabatte, sandali, stivaletti il tutto accatastato in un disordinato miscuglio la cui tonalità variava dal grigio o marrone chiaro a toni più scuri e che ispirava un forte e triste senso di mortale abbandono. La scarpina rossa, seppure un po' malconcia e dal colore sbiadito, sembrava volesse raccontare una storia racchiusa nella sua foggia giovanile. Guardavo quella scarpina e nella mia mente si accavallavano immagini di serenità: era una scarpa primaverile, del tipo che le ragazze hanno fretta di indossare non appena il sole appare e trasmette il primo calore, dopo il freddo inverno,. Forse la giovane donna abitava a Cracovia, qualche decina di chilometri da Oswiechim e forse abitava nel quartiere di Kazimierz, il quartiere ebraico. Forse era giovane e bella, piena di vita e vivace, forse era fidanzata e si stava preparando alle nozze con passione e desiderio: quella giornata sarebbe stata indimenticabile piena di spiritualità e antichi rituali ma anche ricca di allegria, di musica, di colori, affollata di invitati e appagante per le tante cose buone da mangiare. Forse …forse …! Sicuramente, chiunque fosse e da qualsiasi città o Nazione provenisse, di un unico fatto ero certo. La donna portava un marchio indelebile: la “colpa” di essere Ebrea! Quindi: condanna a morte senza pietà! Ad Auschwitz è rimasta la sua scarpa rossa per far immaginare e quindi ricordare la figura di una donna ignota: forse … un piccolo pensiero ha potuto intaccare ed assottigliare un poco l'oblio. P.S.: le immagini della scarpina e quella del cappottino rosso indossato dalla bambina nel film Schindler's List, non mi hanno abbandonato per tutto il giorno.



View High Resolution 2.9 MP  



What do you think about this photo?


Do you have questions or curiosities about this image? Do you want to ask something to the author, give him suggestions for improvement, or congratulate for a photo that you really like?


You can do it by joining JuzaPhoto, it is easy and free!

There is more: by registering you can create your personal page, publish photos, receive comments and you can use all the features of JuzaPhoto. With more than 196000 members, there is space for everyone, from the beginner to the professional.




avatarsenior
sent on October 21, 2017 (17:56) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Very nice
Gionskj

avatarjunior
sent on October 21, 2017 (17:59) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Thanks Gionskj
Hello
Paul

avatarsenior
sent on October 22, 2017 (20:42) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

touching .. distressing

avatarjunior
sent on October 22, 2017 (23:43) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Thank you for your consideration.
Hello
Paul

avatarsenior
sent on November 03, 2017 (7:23) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Agghiaciante! really a nice document!

avatarjunior
sent on November 03, 2017 (9:48) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Thank you Lorenzo.
I assure you I had to give me strength to photograph.
Hello
Paul



Some comments may have been automatically translated with Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contains affiliate links from Amazon and Ebay and JuzaPhoto earn a commission in case of purchase through affiliate links.

Mobile Version - juza.ea@gmail.com - Terms of use and Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

May Beauty Be Everywhere Around Me