RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Stampa da diapositive 6x9 cm? (per non parlare dei prezzi dell' Ilfochrome!)


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Stampa da diapositive 6x9 cm? (per non parlare dei prezzi dell' Ilfochrome!)





avatarsenior
inviato il 30 Novembre 2018 ore 16:57

Dovrei stampare questa mia diapositiva 6x9 cm ma i laboratori fotografici che in zona Modena/Reggio stampavano grandi formati hanno tutti chiuso, perlomeno quelli dove andavo fino a qualche anno fa.





La diapo risale agli anni '80 e allora stampavo in Cibachrome in formati da 30x45 a 50x70. Ho cercato informazioni su eventuali laboratori che ancora fossero in grado di offrire questo materiale e ho trovato...
www.lab-ciba.com/pricelist.html
Un 50x70, ovvero il formato che mi è stato chiesto, 1150$ !
Ho poi letto nel forum Foveon ( forum.foveon.it/index.php?topic=5133.0 ) che ci sono pochissimi laboratori che ancora hanno i materiali per stampare il Cibachrome > Ilfochrome, e che per questo si fanno pagare a peso d'oro.
Devo quindi trovare un sistema alternativo, però vorrei una qualità fotografica e carta lucida e colori molto saturi e brillanti... insomma vorrei ricreare il più possibile l'effetto "plastic/metal" del Cibachrome.
Qualcuno mi sa consigliare?

avatarsenior
inviato il 30 Novembre 2018 ore 17:53

Non so che dirti Trystero anche perché, per quanto ne so io, Cibachrome e Ilfochrome sono estinti da anni quindi non riesco a capire come faccia questo laboratorio a stamparlo ancora!
Tu piuttosto, dimmi, come hai effettuato quella ripresa?

avatarsenior
inviato il 30 Novembre 2018 ore 17:57

non so di che zona sei ma a milano ci sono ottimi laboratori, proffessionali.

avatarsenior
inviato il 30 Novembre 2018 ore 23:14

Tu piuttosto, dimmi, come hai effettuato quella ripresa?


Il metodo per ottenere queste immagini, che ho fatto tra il 1985 e il 1991 circa www.diegocuoghi.it/arte/cielieterra/index.html era piuttosto complicato, ma proverò a descriverlo.
Da diverse fotografie in bianco e nero separavo dei particolari che stampavo su pellicola "lith" ad altissimo contrasto in formato 13x20 circa. Tutte le lastre (a volte anche una decina per ogni immagine) venivano messe a registro con dei punzoni e poi posizionate una alla volta su uno schermo illuminato dal basso con filtri dicroici Cyan, Magenta e Giallo (praticamente una specie di testa per ingranditore a colori ma messa al contrario). La macchina fotografica era una Mamiya Press 6x9, e i rullini usati erano Kodak Slide Duplicating, a grana finissima e basso contrasto.
Poi facevo tanti scatti in sequenza, uno per ogni lastra, e per ogni scatto cambiavo i colori con le manopole CMY.
Per ottenere l'effetto flou (ad es. l'alone attorno ai rami dell'albero) mettevo delle plastiche opache tra due lastre, una negativa e una positiva.
Per le sfumature facevo una lunga esposizione muovendo un cartoncino nero sopra lo schermo.

In poche parole... Scatti multipli sulla stessa diapositiva .

Il tempo richiesto era tanto, anche perché non si sapeva bene se poi alla fine il risultato sarebbe stato buono. Bastava una vibrazione della macchina perché una o più lastre venissero fuori registro.

Facevo stampare le immagini (fotografie? se il significato letterale è "disegnare con la luce" allora sì) in Cibachrome, che anche allora era abbastanza costoso. Feci poi alcune mostre e devo dire che vendetti molte foto, sia a tiratura limitata (10 copie quelle 30x45, copia unica quelle 40x60 o 50x70).

non so di che zona sei ma a milano ci sono ottimi laboratori, proffessionali.


Abito a Sassuolo (Modena) e tra Modena e Reggio c'erano tanti laboratori ottimi. Hanno chiuso quasi tutti.
Proprio oggi però ho trovato che a Modena c'è ancora Arrigo Ghi, lo stampatore di Luigi Ghirri e Franco Fontana e tanti altri fotografi importanti
Proverò a chiedere se c'è un modo per stampare direttamente diapositive formato 6x9 cm.
Se no l'alternativa è ottenere dalla dia, per contatto, un contronegativo e una stampa Kodak.
Oppure una stampa "fine art" da una scansione, ma la tengo per ultima opzione.




avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 9:53

Ciao Trystero, molto interessante il procedimento. Se non vuoi stampare inkjet non ti sono rimaste molte opzioni, l'unica praticabile in modo "semplice" mi sa che é quella che dicevi tu con processo RA-4 ma credo che quasi tutti i laboratori ormai stampino comunque dopo scansione. Se vuoi salire in termini di qualità rispetto all'inkjet e alla C-print potresti provare a rivolgerti a Calvin Grier del laboratorio Wetprint, fa il carbon transfer ma il prezzo credo sia molto vicino a quello che ti hanno chiesto per l'Ilfochrome.

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 10:31

Beh Trystero che fosse una immagine costruita lo avevo capito al volo, una Luna di quelle dimensioni richiede una focale intorno ai 1500 mm e non ne conosco di adatte al formato 6x9, ma non immaginavo una procedura di una tale complessità.
Una fotografia del genere è completamente al di fuori della mia filosofia fotografica, giusto per intenderci a mio avviso la fotografia termina nel momento stesso in cui si pigia sul pulsante di scatto, ma chi realizza cose del genere ha tutta la mia ammirazione non tanto per quello che nello specifico realizza quanto piuttosto per la perseveranza con la quale insegue quella che a tutti gli effetti è una sua (personale) chimera.

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 10:48

Comunque per stampare una diapositiva del genere ora come ora l'unica procedura attuabile è la scansione a tamburo.
In realtà il problema, a parte il costo che per una singola operazione potrebbe tranquillamente arrivare a 150 euro, se non più, consiste nel fatto che difficilmente troverai un laboratorio disposto a mettere a tua esclusiva disposizione un operatore, molto esperto peraltro, per un periodo di diverse ore.

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 10:51

Altrimenti prova a chiedere a Diego (Diebu) se può aiutarti col suo Hasselblad.

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 11:02

ma ora dico una bestialita'….

piuttosto che utilizzare una nuova pellicola, non ti converrebbe rifotografare quella dia?

Forse il tuo obiettivo e' quello di non passare per il digitale?

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 22:09

Salt
piuttosto che utilizzare una nuova pellicola, non ti converrebbe rifotografare quella dia?
Forse il tuo obiettivo e' quello di non passare per il digitale?


La scansione l'ho già fatta con un Epson 4990. Essendo la diapositiva così grande, non è venuta male. Chiaramente uno scanner a tamburo sarebbe il massimo.
Ma l'intento (per il momento) è di stampare in analogico .

che fosse una immagine costruita lo avevo capito al volo, una Luna di quelle dimensioni richiede una focale intorno ai 1500 mm (...)giusto per intenderci a mio avviso la fotografia termina nel momento stesso in cui si pigia sul pulsante di scatto


A parte la Luna anche un albero coi rami simmetrici non si trova facilmente in natura ;-)
Per quel che riguarda la fotografia invece, i fotomontaggi, le esposizioni multiple, e ogni tipo di elaborazione sono nati poco dopo la fotografia realistica e artisti come Man Ray e Anton Giulio Bragaglia sono dei classici.
Un fotomontaggio del 1858 di Henry Peach Robinson:



it.wikipedia.org/wiki/Henry_Peach_Robinson

Per me è stata una delle tante possibili tecniche per produrre immagini, dopo aver iniziato con pastelli, acquerelli, poi fotografia in bianco e nero, fotomontaggi, computergrafica... Ultimamente sono tornato ai pastelli Sorriso

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 22:38

Ma infatti io non critico dei punti di vista o delle preferenze fotografiche diverse dalle mie, nel mio precedente intervento mi sono semplicemente limitato a enunciare il principio guida della mia fotografia ;-)

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 23:00

Che meraviglia la cibachrome...
Tienici aggiornati.

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2018 ore 23:05

Come diceva Paolo le opzioni più pratiche sono la scansione a tamburi (difficile da trovare e molto costosa) oppure tramite scanner Hasselblad. In questo caso posso darti ottimi consigli su come trarne il massimo (ne posseggo uno) e un paio d laboratori di Milano, o se vuoi posso occuparmene io (lo faccio saltuariamente) ma devo verificare se ho telai adatti al 6x9. Per dubbi e curiosità chiedi pure, conosco bene l'argomento.

avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2018 ore 7:02

Un effetto simile al cibacrome oggi sì ha col chromaluxe della Ilford ma : è un sistema digitale, è su piastra di alluminio, a oggi è costoso...

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2018 ore 18:06

Alla fine ho contattato il laboratorio di Arrigo Ghi a Modena. Non stampano direttamente da diapositive ma comunque lo fanno da negativo o scansione su carta fotografica Kodak. Da quello che ho capito il laboratorio è ora gestito dai figli dello stampatore che lavorava per Luigi Ghirri, Franco Fontana, Gabriele Basilico, Olivo Barbieri e altri nomi famosi.

Farò realizzare una prova in piccole dimensioni per valutare colori e tipo di supporto,

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 195000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





09 Luglio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me