RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Perché i cieli scialbi causano un calo d'interesse nella scena fotografata?


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Perché i cieli scialbi causano un calo d'interesse nella scena fotografata?





avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 14:05

Giorgio, per me funziona eccome, non l'avrei pubblicata .
Sono le agavi che si stagliano sul cielo a "sporcarlo" e a renderlo più dinamico andando a riempire in parte il vuoto lasciato dal cielo terso.
Il problema che quel cielo in realtà era bianco lattiginoso, una vera schifezza ,e ho solamente abbassato il wb per il cielo dandogli una leggera dominante azzurra che credo si noti e che secondo me salva la foto.

È inutile il cielo bianco fa cagare....almeno per me MrGreen

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 14:05

Ora Caputo, con Luminar te ne freghi della meteo e metti le nuvole che vuoi.

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 14:12

Ok ok, e che per cielo scialbo intendo sia il cielo bianco che un cielo azzurrino senza nuvole.
Comunque solo un cielo "pulito" poteva darti l'occasione si sporcarlo come ben hai fatto ;-)

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 14:31

Ora Caputo, con Luminar te ne freghi della meteo e metti le nuvole che vuoi.

Bello, molto bello o veramente bello?Sorriso"
Oppure "è cosi', è sempre stato cosi"?Cool

A volte si crea un problema nella demosaicizzazione(boh?) per alcuni sensori,col cielo a tinta unita
attraverso le striature ,per cui puo' diventare complicato gestire una resa naturale, secondo i criteri attuali.

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:02

non è sempre stato così...

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:03

Questa foto di pescatori lacustri ha il cielo più banale e piatto che si possa, in fotografia, avere.





Cliccare sull foto per vederla grande !


Ma se ci mettevo anche solo un accenno di cielo, per quanto mi riguarda, la rovinavo.

In Fotografia:

--- non esiste il neutro, una cosa in immagine finita o dà un contributo positivo, o lo dà negativo, come composizione.

--- conta solo quello che si vede in immagine finita, quello che non si vede, non conta nulla, non conta un razzo.

Con queste verità assolute (strano, ma ...esistono!) uno decide come comportarsi con tutto quello che c'è in immagine, il cielo in prima linea.

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:07

L'intervento di Pollastrini esempio classico di uno che non legge i commenti degli altri.ah è vero mi ha bloccato da tempo...è perdonato.MrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:15

Commissario71 per favore non iniziare con i tuoi soliti attacchi alle persone come hai cercato di fare con me.
Se vuoi discutere rimani pure perché fino al tuo intervento non c'erano problemi.
Grazie Confuso

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:15

Scusate se scrivo solo ora, ma sono stato piuttosto impegnato.

Infatti l'inserimento delle nuvole a tutti i costi, anche prendendole da un'altra foto, non ha nessun senso. Significa solo che si vuole creare la foto "perfetta" a tutti i costi. Ma la foto perfetta creata in questo modo è solo una cartolina finta, un cliché, non rappresenta nulla, nemmeno la bella veduta che abbiamo ammirato.

Scusa Skylab, piccola precisazione... non credo d'aver mai scritto di mettere nuvole tramite post produzione.
Quello a cui mi riferivo io era per esaltare un po' il contrasto o saturare un pelo: non certo fare fotomontaggi o cose avulse dalla realtà della scena fotografata. Lo scrivo, perché altrimenti rischiamo fraintendimenti a monte. ;-)

Una foto è interessante quando l'osservatore deve esaminare in più passaggi la foto. Un cielo completamente azzurro, uniforme, come quelli d'estate, è come un foglio bianco: niente da vedere. Basta già una sfumatura di blu da un angolo all'altro della foto, anche senza nuvole, per cambiare completamente la foto.

Tom Invisibile, infatti è a questo che mi riferivo. Se il cielo è completamente azzurro di un azzurro scialbo e, lo ripeto, tutto omogeneo non comunica molto nella fotografia a colori, mentre nel contesto del bianco e nero ha una sua importanza dovuta (come già scritto) dal fatto che si tratta anche di un linguaggio diverso.

mcBrandon forse sarebbe meglio riportassi qualche esempio così è più facile per tutti.

Ad esempio guardando questo foto del lago di Braies: www.google.it/search?q=lago+di+braies&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2a
...ce ne sono alcune che hanno il cielo azzurrino chiarissimo ed altre con cielo quasi bianco.
Mentre nel bianco e nero ad esempio questa foto di Koudelka:
saramunari.blog/2015/06/23/rarissima-intervista-video-in-italiano-di-j
...il cielo è completamente bianco, ma non lo trovo insignificate.

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:20

@McBrandon:
Scusa Skylab, piccola precisazione... non credo d'aver mai scritto di mettere nuvole tramite post produzione.
Quello a cui mi riferivo io era per esaltare un po' il contrasto o saturare un pelo: non certo fare fotomontaggi o cose avulse dalla realtà della scena fotografata. Lo scrivo, perché altrimenti rischiamo fraintendimenti a monte.

Scusami, forse mi sono espresso male. Di sicuro non mi riferivo a qualcuno di preciso, men che meno a te. Dicevo in generale, visto che è stato messo il link verso il sito di Luminar (il fabbricanuvole). ;-)

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:29

Fotocaldani non voglio attaccare nessuno, ma secondo te si sta parlando di fotografia a colori ha senso postare una foto in bianco e nero? Per me non molto.
È in bn quello vero?Confuso

Cito quello scritto dall'autore del post appena sopra in cui concordo pienamente ;-)

Tom Invisibile, infatti è a questo che mi riferivo. Se il cielo è completamente azzurro di un azzurro scialbo e, lo ripeto, tutto omogeneo non comunica molto nella fotografia a colori, mentre nel contesto del bianco e nero ha una sua importanza dovuta (come già scritto) dal fatto che si tratta anche di un linguaggio diverso.


È soprattutto una questione di pesi compositivi e le foto del braies ne è la conferma credo oggettiva.
Il cielo terso rompe l'equilibrio all'interno della scena diventandone unica zona uniforme e attirando più l'attenzione perché elemento diverso, non se se sono riuscito a spiegarmi..
Diversamente anche solo qualche nuvola riequilibra gli spazi e fa viaggiare meglio lo sguardo all'interno della foto senza inciampi.
Questo almeno è come la penso io

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:33

Commissario se uno ti ha bloccato evidentemente non ha interesse a leggerti, non per forza nutre astio nei tuoi confronti. ;-)
Quando al colore/bn non è che si vada ot se si posta un esempio per far capire come anche un cielo bianco può essere utile alla lettura.
Come ho avuto modo di scrivere in precedenza la foto è un rettangolo, normalmente, in cui noi dobbiamo essere abili a collocare i soggetti affinché risulti interessante.
Concludo dicendo che è molto meglio un cielo scialbo, ma naturale, rispetto ai cieli "photoshoppati".

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:33

No scusate, ma dal titolo mica si faceva riferimento solo alle foto di paesaggio.

Sì, Peda, però è una cosa che si nota sopratutto nei paesaggi. Avevo scritto nel primo messaggio: "Ultimamente mi sono messo a pensare sul perché i cieli scialbi azzurri e privi di nuvole nella fotografia a colore suscitino poco interesse sopratutto nei paesaggi.".
In altri generi fuori dal paesaggio forse è più tollerabile e si nota meno come tale tipologia di cielo vada a ripercuotersi sul risultato finale, a meno di non giocare sui grandi contrasti o su altri elementi che ne attenuino (almeno in parte) l'effetto.

Ah sì, certo!!!
Io vado di forbici, non faccio fotomontaggi.

E' quello il punto: tendenzialmente si cerca di inquadrare una minore porzione di cielo o ricorrere a tagli, perché i cieli scialbi nella fotografia a colori tendono a creare poco interesse fino ad essere quasi "dannosi" (mi si passi il termine) qualora la porzione di cielo sia troppo ampia. Mentre nella fotografia in bianco e nero non è così, non percepiamo (consciamente o incosciamente) tale perdita di interesse e di efficacia.

Un esempio "borderline" come quelli di Peda:
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=848978&l=it
Qui è piatto, ma è rotto dagli elementi della linea ferroviaria, e non è parte preponderante della scena. Per me, il cielo è si scialbo, ma gli è stato dato il giusto "peso" nel fotogramma ed è in tal modo anche funzionale alla foto. Promosso! :)

Qui infatti il cielo è sì omogeneo come colore, ma, come fai notare tu, TheBlackbird, è "etereogeneo", perché contrastato ed entra in contrasto con le varie strutture archiettoniche ed i cavi e pali della corrente: non è una massa indistinguibile, ma una "zona" all'interno della quale si susseguono varie figure.

P.S. Scusate se vi rispondo un po' alla volta, ma ho tanti interventi da recuperare. MrGreenSorriso

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:34




Luigi Ghirri Marina di Ravenna

ripeto: troppe p.d.c. ...:-P

avatarsenior
inviato il 28 Febbraio 2020 ore 15:44

Scusami, forse mi sono espresso male. Di sicuro non mi riferivo a qualcuno di preciso, men che meno a te. Dicevo in generale, visto che è stato messo il link verso il sito di Luminar (il fabbricanuvole).

Nessun problema, Skylab59. ;-)
Temevo solo di essere stato travisato: sono andato a rileggermi il primo messaggio per essere sicuro di non avere scritto cose non volute o per non creare rischio di fraintendimenti. ;-)

È soprattutto una questione di pesi compositivi e le foto del braies ne è la conferma credo oggettiva.
Il cielo terso rompe l'equilibrio all'interno della scena diventandone unica zona uniforme e attirando più l'attenzione perché elemento diverso, non se se sono riuscito a spiegarmi..
Diversamente anche solo qualche nuvola riequilibra gli spazi e fa viaggiare meglio lo sguardo all'interno della foto senza inciampi.
Questo almeno è come la penso io

Ti sei spiegato perfettamente, Commissario. Sorriso
La mia impressione è che nel BN il cielo bianco abbia un peso compositivo diverso e molto maggiore rispetto ad un cielo scialbo nella fotografia a colori. Poi può essere che la mia sia un'impressione sbagliata e al riguardo mi sto ponendo domande e sto cercando di capire. Sorriso

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 193000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





04 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me