RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Gli scatti che fanno emozionare al tempo del Coronavirus.


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Gli scatti che fanno emozionare al tempo del Coronavirus.





avatarsenior
inviato il 27 Marzo 2020 ore 15:48

In questo periodo difficile e complicato, vorrei che noi riuscissimo, attraverso la fotografia, a renderlo più vero, vivo ed a testimoniarlo.

Non me ne vogliate, ma oggi le fotografie che mi creano emozioni, che mi fanno commuovere, non sono i parrocchetti monaci e neanche gli splendidi ritratti di modelle.

Oggi sono gli scatti di Paolo Miranda, infermiere di terapia intensiva, (https://www.vanityfair.it/news/foto/2020/03/21/coronavirus-foto-terapia-intensiva-cremona-paolo-miranda) e di altri testimoni, che vanno mostrati e danno valore.

Il mio post è nato per chiedervi se avete segnalazioni, cosa ne pensate, da un punto di vista prettamente fotografico, non polemico, su questo argomento importante.

Se l'argomento non è in sintonia con il forum o nella sessione sbagliata, me ne dispiace. Grazie.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:11

A bene, continuate a discutere sull'ultimo modello mirrorless Canikon o come passare a Sony.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:16

Beh le foto del Papa di ieri sono una testimonianza storica. Comunque la si pensi, che si creda o meno, sono emozionanti.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:40

Claudio purtroppo i forum non arrivano ad un livello di profondità tale da poter discutere di emozione come vorresti tu in questo momento, o forse il tuo tread non è stato visto da persone che condividono il tuo stato d'animo adesso Sorriso. Qui principalmente ci si emoziona per la raffica, lo sfocato, l'asta Ebay andata a favore, lo scatto buono al buio, la nuova uscita che immediatamente rende un corredo definitivo estremamente precario, cose di questo genere nella maggior parte dei casi :-PEeeek!!!. Al momento non ho contributi per questo tread, ma non mancherò se dovessi vedere qualcosa ;-)

avatarjunior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:42

Sicuramente sono molto emozionanti!
Sto vedendo tanti lavori, ovviamente non banali, fatti da fotografi che vogliono documentare a loro modo la situazioni.

Ho visto quello di Pietro Baroni, ha documentato lo stato della gente a casa facendo degli screnshot delle video chiamate che parenti, amici, fidanzati ecc... si fanno per cercare compagnia.
Secondo il mio punto di vista è un'idea molto interessante, e che a pochi sarà passato per la testa.


avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:49

Scusate se sono controdendenza, ma non è vero che qui si guarda solo al lato tecnologico della fotografia. Se guardate bene alle discussioni sugli ultimi ritrovati tecnologici sono sempre le stesse persone, che riescono a creare dei topic fiume spesso inutili perché infarcito di litigi.
Tornando in tema, purtroppo non ho proposte ma ringrazio Claudio per la segnalazione.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:49

Claudio, capisco il tuo punto di vista e il tuo intento.

Per restare in tema a me è piaciuta molto la foto dell'utente Grost76 (Semper Fidelis), però proprio perché siamo permeati dal tema coronavirus (tg, trasmissioni televisive, articoli giornalistici, messaggini, discussioni in famiglia...) apprezzo ancora più di prima discussioni e foto che mi distraggono da questa full immersion obbligata (paesaggi, ritratti e pure i parrocchetti, anche se l'avifauna non è proprio il mio genere Sorriso).

Seguo comunque interessato il tuo thread perché è innegabile che stiamo vivendo una pagina di storia che sarà ampiamente documentata da immagini drammatiche o comunque surreali (come quelle citate da Amfortas).

Ciao. Luca

avatarjunior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 10:57

Ciao, la mia ragazza è medico di terapia intensiva, con la passione per la fotografia anche lei, credo che sia davvero un rischio e un azzardo ne quanto meno produttivo dato che lavora senza sosta dalle 8 alle 21 senza sosta nemmeno per il pranzo.Nessuno ha voglia di scattare foto in ospedale, è davvero una situazione critica in quei reparti.
Saluti

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 11:57

Il mio punto di vista.
Fotograficamente queste foto non hanno valore, se ti trovi in un reparto di terapia intensiva, in questo momento, chiunque potrebbe farle.
Quindi non darei particolare merito al fotografo, probabilmemte mi piacerebbero di piu' le foto non scattate dalla fidanzata di Marsic1, che mostra una sensibilita' superiore.
Detto questo, le foto naturalmente ci emozionano, perche' vediamo altri esseri umani soffrire, e questo e' tutto...

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 12:06

Ci emozionano perché è un argomento molto caldo che ci riguarda da vicino.
Tempo addietro ci emozionavano le foto di bambini Africani denutriti.
Un anno fa ci emozionavano le foto di bambini e migranti affogati in mare.
Come ci emozionava fino a qualche mese fa un orso polare allo stremo delle forze poiché il suo habitat sta scomparendo.

Purtroppo l'uomo è una brutta bestia, l'emozione dura per poco tempo, poi ci abitua, si diventa freddi ad un certo tipo di immagini poiché orami assimilate è date quasi per scontate.

Se questa pandemia durasse per anni (e spero vivamente di no) queste stesse immagini che ora emozionano praticamente tutti, tra qualche mese emozionerebbero meno persone, tra un anno ancora meno e tra 5 anni praticamente più nessuno.

avatarsupporter
inviato il 28 Marzo 2020 ore 15:02

Purtroppo è così, concordo pienamente.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 15:37

Ci vorrebbero anche foto che documentano la nostra vita di tutti i giorni in queste circostanze particolari e non solo foto del papa o l'infrrmiere eroico, ecc... tutti subiscono questa crisi e sara interessante a posteriori avere testimonianze di come l'ha vissuta la gente "comune"....spero che i fotografi di street e reportage anche amatori si diano da fare malgrado le restizioni ma non è cosa facile.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 15:55

Ciao, la mia ragazza è medico di terapia intensiva, con la passione per la fotografia anche lei, credo che sia davvero un rischio e un azzardo ne quanto meno produttivo dato che lavora senza sosta dalle 8 alle 21 senza sosta nemmeno per il pranzo.Nessuno ha voglia di scattare foto in ospedale, è davvero una situazione critica in quei reparti.
Saluti


Un abbraccio a tua moglie (ti capisco anche la mia è impegnata nello stesso settore).
Ciao
Michele

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 16:12

Vabbeh metto due foto che avevo già pubblicato, ma per me è sempre paccottiglia









avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 18:06

Gli scatti non mi emozionano.
Qualche volta, non sempre, ci riescono le fotografie.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 193000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





31 Maggio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me