RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Luminar Sky replacement ed etica fotografica


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Luminar Sky replacement ed etica fotografica





avatarjunior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 23:16

Buonasera a tutti!
Da quando è uscita la funzione di sostituzione del cielo di Luminar vi confesso che guardo tutte le foto di paesaggio con un certo sospetto. Io ho Luminar 3 che è privo di questa funzione e non intendo passare al 4 proprio perché non voglio questa funzione che secondo me travisa il concetto stesso di fotografia per come lo intendo io. Vedo però che qualcuno ce l'ha e usa questa funzione. Crea degli scatti "wow" e li posta nella galleria Paesaggio (con elementi umani) dove ricevono vagonate di like e commenti "wow" entusiastici riguardo la prodigiosa gestione della luce da parte del "fotografo" stesso il quale non esplicita la sostituzione del cielo se non a domanda diretta nei commenti.
Allora vi chiedo, dov'è finita l'etica fotografica in tutto questo?
E ancora di più, dov'è l'etica di chi commenta una foto con illuminazione solare laterale sul soggetto e un altro sole all'alba sullo sfondo dietro al soggetto, quindi fondamentalmente una foto con 2 soli, facendo i complimenti all'autore per il momento colto (l'alba...?!) le gestione della luce e dell'illuminazione?

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 23:44

All'ultima domanda è facile rispondere; è dovuta alla poca cultura fotografica condita da una visone superficiale tesa solo ad uno scambio di complimenti.

Riguardo all'etica concordo con te, la sostituzione del cielo dovrebbe relegare la foto alla galleria grafica e fotomontaggi, o almeno ci dovrebbe essere l'onestà di scriverlo nella didascalia della foto.
Un po' come succede nelle foto naturalistiche dove sarebbe giusto scrivere se il soggetto è ripreso in cattività.

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 23:58

Queste elaborazioni si sono sempre fatte, anche ai tempi della pellicola, non parliamo di PS

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 0:01

cosa si è sempre fatto, lo sky swapping al tempo della pellicola?

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 0:06

le maschere, le elaborazioni di ogni tipo, si usavano anche in camera oscura, era difficile, costoso e laborioso.
La differenza è che oggi le facciamo con un click e questo amplifica enormemente questa possibilità

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 0:18

ma qui si parla specificamente di sky swapping e sull'obbligo morale di dichiarare che lo si è sostituito

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 0:30

Ma l'obbligo morale per i like su Juza forum? potrei capirlo su una foto storica o per partecipare ad un concorso internazionale.

avatarjunior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 4:23

JP 1000 +1
io ho da pochissimo Luminar 4: ho fatto il passaggio da 3 a 4 per avere un software aggiornato stand alone ( in casa adobe mi fermo a Lightroom 6.14) e per la gestione veloce in ritrattistica. inoltre il suo B/N, nonostante le vare features é secondo me molto inferiore a nik efex pro....peraltro già le possibilità di Luminar in ritrattistica le trovo perfino "eccessive" tipo smagrimento volto ecc.... comunque......
concordo sul fatto che se si effettua una sosituzione del cielo come minimo dovrebbe essere esplicito. Perdonami Gian Carlo, non voglio essere scortese, ma non paragonerei una sostituzione "en bloc" di un cielo ad una mascheratura fatta in canera oscura. Le maschere in fase di stampa sul B/N le ho fatte anch'io, come usare sviluppi e carte diverse: tutto molto meglio con il digitale , senza nessun problema, ma fare sky wrapping mi pare del tutto diverso, perfettamente lecito se si vuole, basta che sia esplicito, proprio per onestá intellettuale

avatarsupporter
inviato il 30 Marzo 2020 ore 7:20

Sono anch'io concorde nell'indicare la sostituzione cielo , ma cosa ne dite nelle foto merge di più di uno scatto , specie via lattea e cieli stellati non è fotoritocco ?
Nessuno lo dice ma anche con PS fai tutti i fotoritocchi che vuoi ma ci stai un pò di più .
E' inutile lanciarsi contro Luminar tanto ci saranno altri sw che lo faranno e pochi lo dichiareranno
Ciao

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 7:34

si poteva fare manualmente anche con photoshop....

Passa al 4 e non usarla!! semplice....


avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 7:56

@Gian Carlo F

Come non quotarTi!

Quelle cose si sono sempre fatte, già a fine 800'...

Era solo terribilmente difficile.

Oggi invece basta un click.

Penso sia molto più critico il fatto che ai vari TG, specie in questo momento, dicano spesso un sacco di cose non vere, piuttosto che un cielo con le nuvole posticcie che rendono interessante una foto altrimenti banale.

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 8:36

@Gian Carlo F

Come non quotarTi!

Quelle cose si sono sempre fatte, già a fine 800'...

Era solo terribilmente difficile.

Oggi invece basta un click.

Penso sia molto più critico il fatto che ai vari TG, specie in questo momento, dicano spesso un sacco di cose non vere, piuttosto che un cielo con le nuvole posticcie che rendono interessante una foto altrimenti banale.


Esatto.... con i viscidi e falsi giornalisti prezzolati da questo o quel partito....... Questi sono i veri problemi.
Tornando all'argomento secondo me la fotografia può essere:
- orientata a documentare la realtà, quindi le "elaborazioni" sarebbe bene non farle mai, o limitarle il più possibile.
- una rappresentazione artistica, ispirata alla realtà o addirittura astratta, dove tutto è consentito, il limite è la nostra fantasia e i tools che usiamo, ma soprattutto come li sappiamo usare.

A me piacciono entrambe, pur preferendo e praticando sostanzialmente la prima "sezione".
Avendo acquistato Luminar 4 non vi nascondo che qualche copia ed incolla dei miei cieli la ho fatta (tra l'altro è eccezionale, con PS o Affinity non si riesce ad eguagliarlo), dove devo mettere queste foto? Io credo stiano ancora nella prima parte, magari se qualcuno mi dice: "ma che bel cielo!" io mi sento in dovere di rispondergli "grazie, guarda che questa è Verona, ma il cielo è di Camogli"MrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 8:47

Che si sia sempre fatto o che nel mondo ci siano cose peggiori non credo sia molto significativo.

Penso che la paesaggistica abbia una sorta di sua completezza nel cercare oltre che il luogo anche una luce e una condizione climatica interessante.
La sostituzione del cielo non è fare post ma è barare, prendere il cielo di un altro luogo equivale a fotografare un leone in uno zoo e poi piazzarlo nel Serengeti.

Mi preoccupa che per molti sia quasi normale o comunque questione di poco conto. Confuso

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 8:54

Peda, la tua a me sembra una visione un po' talebana......

Inscurire il cielo con un filtro graduato è barare?
Togliere le cartacce e le cicche dalla strada è barare?
Lisciare un po' la pelle e togliere i brufoli è barare?
Quale è il limite? Secondo me non ce ne è, l'importante è dichiarare quanto si è fatto.

Tutte le foto, o quasi, scelte in questo sito in 1a pagina sono manifestamente e notevolmente elaborate e noi non sappiamo quanto, altrimenti non ci finirebbero......


avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2020 ore 8:56

io penso che se una foto è banale sia da cestinare punto. Ci sono i peccati veniali e i peccati capitali e gli obblighi morali ovviamente non sono tutti della stessa importanza ma proprio perché qui siamo solo su un forum di fotografia appare ancora più ridicolo che uno sostituisca un cielo di Rovellasca con uno della Guyana, magari impiegandoci un'oretta con Photoshop allo scopo di guadagnarsi 10/20 like che domani saranno presto scordati: la piccolezza del fine aggiunge insulsaggine all'azione. In linea di massima poi, se uno è una persona corretta lo è indipendentemente dalle occasioni. Dico una banalità: quando uno è una persona civile a casa propria e non mette i piedi con le scarpe sul divano non ce li mette nemmeno quando è sul treno.
Specifico che quanto affermo vale se stiamo parlando di fotografia naturalistica e documentaria, perché se uno deve produrre la copertina di un libro fantasy gode di tutte le libertà che vuole perché lì è l'ambito d'impiego stesso a chiarire che l'operazione fatta non ha lo scopo deliberato di trarre in inganno l'osservatore, lo stesso dicasi se l'intento è trarre in inganno allo scopo concettuale di indurre a riflettere sull'inganno stesso.
Doppie esposizioni per i cieli si sono sempre fatte fin dai tempi di LeGrey ma la finalità era diversa: è l'intento di indurre in inganno a squalificare l'operazione in quel tipo di fotografia. Perché il sostrato non dichiarato di quel tipo di fotografia è quello di mostrare una bellezza attraverso una ricerca compositiva, è il trovare l'ordine nella realtà (cfr. Robert Adams "La bellezza in fotografia") e qui il mezzo impiegato tradisce le premesse.


04 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me