RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Takahashi 102 tripletto super apocromatico


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. » Takahashi 102 tripletto super apocromatico





avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 15:08

Salve a tutti,
chiedo opinioni in merito al rifrattore oggetto del post, in particolare riguardo alla binta' stabilita' e precisione del focheggiatore, e al suo utilizzo per astrofoto a breve posa per foto planetarie. Grazie

avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 20:30

Qualcno che abbia modo di dirmi qualcsa in merito?

avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 20:38

penso tu debba postare questa domanda sul forum di astronomia...

www.astronomia.com/forum/forum.php

avatarjunior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 20:46

i Takahashi hanno spesso una vocazione prettamente fotografica, dunque alta qualità ottico/meccanica, focheggiatore incluso...il modello 102 nello specifico, qualche anno fa stavo per prenderlo, ma sinceramente non ricordo esattamente tutte le caratteristiche...
prova amche abfare una ricerca su forum.astrofili.org
ciao

avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 21:47

Ciao posseggo il TSA 102, si tratta di un rifrattore apocromatico di eccellenti qualità ottiche, sia in visuale che per fotografia astronomica.

Se devo trovargli un difetto è proprio il focheggiatore, quello originale per quanto meccanicamente molto buono, è privo di demoltiplica, ed in astrofotografia serve eccome. Si può sempre acquistare un focheggiatore Feather Touch, ovvero il top dei focheggiatori, ma è un upgrade molto costoso. Esiste anche un accessorio per demoltiplicare il focheggiatore originale, ma è altrettanto costoso.

Poi c'è il capitolo spianatore/riduttore e spianatore. Se fotografi ti consiglio il riduttore spianatore che porta il rapporto focale a f/6. Anche in questo caso parliamo di un accessorio molto costoso.
Senza parlare degli altri accessori quali anelli, cercatore, ecc..., senza i quali non ha senso usare il Taka.

Per riassumere, Takahashy fa rifrattori bellissimi, molto corretti dal punto di vista ottico, ma per essere sfruttati al meglio occorrono accessori dedicati che fanno lievitare e di molto i costi. Dipende quindi da quanto sei disposto a spendere per avere l'eccellenza.

Esistono sul mercato rifrattori Apo o Semi Apo cinesi che ad un costo molto inferiore offrono prestazioni per uso fotografico molto buone, e non hanno bisogno di particolari accessori, ma sono pronti all'uso.

Aggiungo solo che per foto planetarie è sprecato, molto meglio uno Smith Cassegrain, e questo per diversi motivi:
- maggiore risoluzione dovuta al maggior diametro
- maggir diametro ad un costo proporzionalmente molto più basso
- Nessuna abearrazione cromatica, proprietà implicita degli specchi, seppur nel TSA lo spettro seondario è molto contenuto (ma a che prezzo?)
- E' vero che maggior diametro significa maggior amplificazione dell'effetto della turbolenza atmosferica, ma è anche vero che le riprese planetarie si fanno tramite filmati selezionando in PP le immagini migliori per poi sommarle.
- Gli unici contro che vedo negli SC sono la necessità di ricontrollare spesso la collimazione e maggior tempo di acclimatamento rispetto ad un rifrattore, ma sono piccoli svantaggi a fronte di vantaggi molto alti.


avatarjunior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 23:03

.. aggiungo anche che uno SC ha lunghezze focali native piú consone alle riprese in alta risoluzione, come quelle planetarie, o galassie/nebulose di dimensioni apparenti ridotte, che quindi necessitino di forti ingrandimenti.

avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 23:27

Grazie mille Chebeltempo, Bruno, e Dynola.
Grazie anche a Dynola per il consiglio, ma avevo notato che anche in questa community ci sono davvero tanti praticanti amatori avanzati di astrofotografia e per questo avevo inserito il post.
Bruno77 posso chiederti qual'e' il back focus? in che configurazione lo utilizzi per foto a breve posa?

avatarsenior
inviato il 31 Marzo 2020 ore 23:46

Il back focus è 230 mm, ti servirà un tubo di prolunga da almento 50 mm per andare a fuoco.

Non lo uso per foto di breve posa, ma per foto a lunga esposizione di nebulose o galassie.

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 0:18

Grazie mille Bruno. L'hai anche utilizzato in proiezione con oculari da 6mm? in caso affermativo, con che oculari e come se la cava?
Grazie ancora.

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 8:37

Ciao Claudio, no mai usato in proiezione d'oculare.

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 20:38

Bruno grazie mille. Molto gentile ;)

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 193000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





04 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me