RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Prime prove di foto ad uccelli #iorestoacasa


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Prime prove di foto ad uccelli #iorestoacasa





avatarjunior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 11:39

Ciao a tutti,
in questi giorni forzatamente casalinghi, sto provando con scarsi risultati a fotografare i pochi uccelli che passano davanti a casa....
Non è il mio genere, ma si sa.....di necessità virtù !
Mi piacerebbe che qualcuno mi indicasse l'ABC di questo genere giusto per avere qualche dritta.
Scatto cona 6D MKII + Tamron 70-300 (lo so, non è l'attrezzatura ideale, ma questa ho......) e al momento utilizzo le seguenti impostazioni:

- ISO AUTO
- 1/1000
- f/4
- stabilizzatore ON (scatto a mano libera)
- AI servo
- focus svincolato dal pulsante di scatto (in pratica tengo sempre premuto il tasto AI-focus)
- AF ???? su punto centrale ma sto provando anche con campi estesi

Mi piacerebbe avere indicazioni soprattutto sull'utilizzo dell'AF......è corretto usare il punto centrale o meglio un'area estesa ? Come funziona esattamente AI Servo con il punto centrale ? Devo seguire il soggetto avendolo sempre al centro ? Boh, qui ho un po' di nebbia (facendo quasi sempre paesaggi).

Grazie mille a chi mi darà una mano e perdonate la mi scarsa dimestichezza con questo genere.
Buone cose a tutti.

GianLuca


avatarjunior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 22:40

Nessuna anima pia ?
Triste

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 7:04

Le domande sono molto interessanti anche per il sottoscritto, ho il tuo stesso obiettivo è una 7D old...e le foto ai pennuti che riesco a tirar fuori lasciano davvero il tempo che trovano (e i tempi di scatto son rapidissimi MrGreen )...vediamo se qualcuno ci suggerisce qualcosa di più! ;)

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 15:23

Ciao, da fotografo amatoriale di avifauna posso dirti che il discorso delle impostazioni è, per alcuni aspetti, abbastanza soggettivo. Mi spiego, c'è chi usa l'impostazione manuale dello scatto e del diaframma(e anche degli iso...)c'è chi la priorità dei tempi e chi dei diaframmi, insomma come uno si trova meglio...per quanto riguarda il discorso dell'autofocus beh, anche lì c'è da dire che la scelta non è univoca dipende da un po' di fattori e preferenze, però si, se lo segui col punto centrale selezionato, dovrai tenere il soggetto al centro dell'inquadratura.
Credo che nel tuo caso gli uccelli che fotograferai saranno abbastanza lontani quindi io opterei per il punto centrale di messa a fuoco e per i tempi di scatto opterei per qualcosa di più veloce di 1/1000 di secondo, almeno il doppio. Spero di esserti stato utile.Sorriso

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 15:43

Grazie Tris,
scusa la domanda stupida....
Tempi più veloce di 1/1000 vuol dire ad esempio 1/2000 ? O 1/500 ?
Grazie mille

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 16:04

Provo a dire la mia...
Potresti cominciare a controllare la precisione sul punto a fuoco ,è importante avere l ottica tarata altrimenti il soggetto non sarà mai nitido , se il soggetto è in volo e alle spalle c è solo cielo chiudi tranquillamente il diaframma...ci guadagni con piu area a fuoco , ma controlla sermpre i tempi , il soggetto va seguito e imposta la raffica.
Non scattare x troppi secondi , in modo tale da non riempire il buffer e per far si che puoi ricentrare il soggetto.
scatta in raw x avere più margine di controllo

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 16:15

Rigong intendevo 1/2000 o 1/4000 di secondo...quello che dice Enzo 75 è giusto però, non volermene, da quello che ho capito, gli uccelli ti voleranno ad una certa(tanta)distanza, il discorso di chiudere il diaframma è valido ma non tanto per la profondità di campo, piuttosto per la resa dell'obiettivo.

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 16:20

Calcola che se vuoi ottenere risultati buoni, con l'attrezzatura che hai, dovresti cercare di attirare gli uccelli più vicino con mangiatoie o abbeveratoi, ovviamente se ne hai la possibilità/spazio. Fotografarli al volo è bello ma difficile ottenere risultati decenti se la distanza è tanta e l'obiettivo e poco performante dal punto di vista dell'autofocus.

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 16:58

Grazie anche da parte mia Tris ed Enzo50...qualcosa già sapevo, ora tocca sperimentare! ;)

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 17:59

Ciao, io personalmente ti consiglio di PROVARE queste impostazioni:
Mod. Manuale, iso auto, T 1/2000, F8 circa, Ai Servo, punto centrale, raffica il max che hai.

Questo è solo un mio consiglio, non solo assolutamente un esperto, però da quello che ho appreso io proverei così.

Il consiglio più importante di tutti te lo ha dato Tris, cioè cercare di avvicinarli con delle mangiatoie o da bere.
Ti basterebbe un sottovaso riempito o di acqua o di becchime. Se glielo fai trovare pieno per 2 o 3 gg di fila si abituano e diventano un po meno sospettosi quando si posano.

avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 9:35

Ciao @Rigong, premesso che non conosco nè la macchina nè l'obiettivo che usi, da fotografo di avifauna amatoriale e novello con Sony, mi permetto di consigliarti:
- scatta in manuale o al max in priorità tempi; ovviamente i tempi dipendono sia dal volatili che dal suo comportamento. mi spiego: ci sono uccelli che volano più veloci di altri, bisogna documentarsi e fare tentativi. quanto al comportamento intendo che, soprattutto se sei all'inizio e l'AF della tua macchina non è proprio una scheggia, dovresti preferire momenti in cui l'animale è fermo. Non è un caso se molti fotografi si affannano a costruire posatoi e altro per poter predire dove l'animale sarà e magari immortalarlo da fermo.
- preferisci quindi pose statiche e, in questo caso, prefocheggia sulla zona dove pensi che l'animale si andrà a fermare (ramo/albero/muretto) - non avendo altri dettagli circa la locatione la distanza non so dirti di più.
- AF Continuo e messa a fuoco al centro o sul punto/gruppo di punti (dipende dalla composizione che vuoi)
- per mantenere gli iso relativamente bassi magari imposta l'esposizione al centro o sul soggetto.
Ricorda che immortalare un uccello in volo è molto difficile sia perchè devi entrare in sintonia con il teleobiettivo al fine di riuscire a seguire la traettoria dell'animale sia perchè devi avere la possibilità di seguire il suo moto per un tempo tale da individuarlo tramite la lente - metterlo a fuoco - comporre e scattare.

spero di essere stato chiaro e, per qualsiasi dubbio, non esitare a chiedere anche in PM anche se, ripeto, non sono un esperto

avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 12:18

Grazie veramente a tutti, consigli utilissimi per uno inesperto come me di questo genere !

avatarsupporter
inviato il 05 Aprile 2020 ore 9:28

Inizi male sbagliando approccio su questo genere
lascia perdere le impostazioni della fotocamera, quelle vengono per ultime, le affinerai quando avrai appreso le basi essenziali per il genere fotografico in questione.
In attesa che finisca questa reclusione mi concentrerei essenzialmente sul mimetismo, nella visione delle gallerie apposite, su articoli in rete riguardo il genere, I luoghi ideali, come appostarsi, come comportarsi una volta appostato, gli orari, il comportamento, la conoscenza di quello che si vuole fotografare, per ultimo le impostazioni , vedi prima se il genere ti appassiona, le soluzioni le troverai e capirai da solo.
L,unica impostazione essenziale che posso anticiparti è di usare un solo punto singolo di maf, anche se ne hai a disposizione otto miliardi lasciali perdere, sei tu che devi essere bravo a mirare giusto, non deve decidere la fotocamera perchè attualmente per quel chè se ne dica non. esiste fotocamera che riesca a decidere il punto esatto di maf, specie su avifauna in movimento,almeno da quello che vedo sulle foto postate , qualcuno si autoconvince sulla bontá del sistema , ma è solo convinzione personale, le foto parlano chiaro, forse qualcuna, ma sono poche.
Sicuramente con il tempo saranno affidabili, ma non ora.

avatarjunior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 10:03

Dipende da che tipo di foto vuoi fare. Soggetti fermi o in volo ?
Poi dovresti fare capire in che contesto scattare: hai un giardino o uno spazio verde? O vorresti fare foto in contesto urbano (tetti, ringhiere, balconi etc).
Nel primo caso (giardino/orto/spazio verde) dovresti innanzitutto capire la luce migliore per posizionarti, capire cosa vuoi fotografare, poi capire come posizionarti per ridurre le distanze senza farti notare, per attirarli potresti offrire ai soggetti dei posatoi o una pozza d'acqua.
Nel secondo caso (contesto urbano) c'è poco da dire: ti consiglierei solo di impostare la reflex con priorità di diaframmi, dato che la luce potrebbe non essere sempre la stessa, soprattutto per soggetti in movimento

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 193000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





31 Maggio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me