RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Grandangolo per Nikon FF


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. »
  5. Grandangolari
  6. » Grandangolo per Nikon FF





avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 12:06

Ciao a tutti ragazzi. Avevo bisogno di un vostro consiglio su un futuro acquisto.
Attualmente sono possessore di una D7000, corredata da un 24-70 2.4 nikkor e da un 11-16 2.8 Tokina.
Dopo un bel po' di anni vorrei fare il salto e passare a FF, e proprio per questo mi vedrei costretto a cambiare il Tokina.
Considerando che ho anche i filtri circolari da ø77mm, cosa mi consigliate come degno sostituto?
Avevo visto il 14-24 2.8 Nikkor o il Tamron 15-30 2.8, però entrambi non possono montare filtri.
In alternativa ci sarebbe il Nikkor 16-35mm, ma è un po0 scuretto avendo un F4 fisso. Dalla sua però ha la possibilità di montare i filtri però.

Sono un amante dei paesaggi e della nitidezza. Il tokina l'ho usato parecchio, anche se in alcuni casi non mi ha un po tirato matto.

Che consigli mi dareste voi?
Grazie a tutti!

avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 12:19

Ti consiglio il nuovo Tamron 17-35mm f2,8-4 OSD, nitidezza su tutto il frame, distorsione inesistente, vignettatura appena percettibile a 17mm e monta filtri da 77 e pesa meno di 500 gr. Lascia stare il Nikon 16-35mm f4 che è di gran lunga peggiore, mentre per il Tamron 15-30mm f2,8 (che ho avuto e rivenduto) lo ritengo perfetto tranne per il peso, girare con 1,3 kg di peso diventa veramente stancante.

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 12:25

Ti consiglierei l'originale 16/35. F4 con i sensori attuali non è "scuretto", a meno che tu non voglia ottenere un po' di sfocato anche con le focali corte

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 12:33

Io ho entrambi i Tamron, entrambi ottimi, uno dei due (al momento il 17-35) lo ho in vendita per razionalizzare corredo se può interessare.
A parte questo li consiglio entrambi, quoto le considerazioni di Roberto, confermo anche di lasciar perdere il 16-35 f4 Nikon ..qualcuno parla bene del Tokina 16-28 2.8 (ma se ricordo bene autofocus non un granché e credo anche questo ha dimensioni importanti) non ricordo se monta filtri a vite.

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 16:28

Grazie a tutti! devo dire che i tamron non sono male! Coglia87, come mai hai tenuto il 15-30 e messo in vendita il 17-35? Per un discorso di focale o qualitativo?

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 18:07

Ma principalmente perché ho investito parecchio sul Tamron 15-30, all acquisto e poi avendolo dovuto riparare rimettendolo a nuovo, guadagno quei 2mm in più lato grandangolo e preferisco il 2.8 costante, qualitativamente (ma devo confessare ho usato poco il 17-35) mi sembrano poco distanti un pelo meglio forse il 15-30, il fratellino comunque mi pare ottimo come rapporto qualità prezzo e la mia idea era di avere accoppiata 17-35 e 35-150 come set di backup/viaggio di buona qualità, idea che tuttora mi piace, ma data la situazione sono più spinto a rimandare e anzi a razionalizzare il corredo, visto che "sono fermo". Il discorso filtri sarebbe a vantaggio del 17-35, per una questione di comodità e costo dei filtri a vite, ma non facendo paesaggi non considero molto la cosa. Capitolo peso il 15-30 è un macigno e spesso mi fa venire il dubbio e la voglia di tenere il 17-35 per questo motivo, di contro usandolo per lavoro il 17-35 ha un look poco "pro" e costruzione più leggera appunto..alla fine per ora faccio soffrire la mia schiena

avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 21:45

Non sottovalutare il peso anche perché come focale è parecchio polivalente, fai paesaggi, street, ritratti ambientati ecc. quindi corri il rischio di montarlo e non staccarlo più e portarti al collo 1,3 kg di peso più quello del corpo macchina FF che non è meno di 0,7 kg arrivi a 2 kg di peso. In più non puoi montare i filtri a vite.

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 22:39

Assolutamente si, il 15-30 è un macigno, il 17-35 è un peso piuma. Io il primo lo uso con doppia tracolla da un lato d4s con 70-200 2.8 dall' altro d750 con 15-30/24-70 2.8 e la mia schiena soffre e ho sempre problemi di cervicale. Usare un corpo FF anche leggero col 15-30 usando la tracolla classica al collo è quasi improponibile, preparati a dolori di cervicale ecc, devi prendere una tracolla da spalla tipo blackrapid o joby..allora già va molto meglio.
Che poi in generale sono molto meglio queste tracolle, io la classica tracolla da mettere al collo non riesco più a usarla. O imbrago doppio o tracolla a spalla e scarico un po' il peso sulle spalle, concentrato tutto sul collo è una tortura e usarle attorno alla spalla di solito sono troppo corte

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 22:48

Ciao, io prenderei il 20 mm 1.8.

avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 23:57

Come mai non hai considerato il sigma 14-24 art?

avatarjunior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 8:47

Sinceramente non lo avevo preso in considerazione. Ho letto alcune recensioni e ne parlano molto bene, e sembra proprio interessante. Però ha due punti a suo sfavore. I filtri (dovrei prenderli nuovi) e il peso. Solitamente viaggio sempre anche con il 24-70, che già pesa un botto. Se ci affianco anche questo, che pesa ancora di più, sarebbe un bel casino...però ne parlano proprio bene!!!

avatarsenior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 14:08

Il 14-24 sigma è una bella lente, ma è un mattone, così come anche il 15-30.
Purtroppo il peso nei grandangoli è una variabile imprescindibile, specialmente se servono luminosi.
Onestamente non comprerei il 17-35 tamron perchè non stimo il marchio, ha un pessimo servizio post vendita e soprattutto una lente da 500 euro senza scala delle distanze non si può veramente vedere, anche perchè il fatto di essere 2.8 a 17mm cozza veramente tanto col fatto di non avere la scala distanze, farci delle notturne rischia di essere inutilmente macchinoso.

Se hai necessità stringenti di leggerezza e ingombri io valuterei tra due lenti:
il sempreverde 14 samyang che non è una lama, ma per quello che costa è onesto, solo che ti serve l'holder.
oppure il 18-35 nikon la versione più prestante che è veramente compatto ed è anche piuttosto nitido, oltre a poter montare normali filtri a vite.
Se poi il tuo acquisto è in prospettiva ci sarebbe anche la nuova versione del 14 samyang che è stata da poco presentata.

Secondo me poi devi valutare tu stesso quale parametro di scelta privilegiare tra focali, possibilità di montare filtri normali e dimensioni\peso perchè purtroppo la quadratura del cerchio non c'è, o meglio sarebbe il già citato 16-35 f4.
Per il tuo uso sarebbe perfetto il 16-35 f4, ma il nikon a differenza del canon is non brilla per efficienza e resa.

Tieni poi anche presente che alla fine se hai già il 24-70 che non è propriamente leggero alla fine o cerchi una lente veramente compatta e leggera, oppure tanto vale puntare alla massima qualità, una soluzione di compromesso la vedo poco sensata. Oltretutto se parti già sapendo che userai i filtri, vuol dire che userai un treppiede, come tale alla fine della fiera il concetto di obiettivo "leggero" quando lo userai quasi sempre con treppiede e filtri al seguito lascia un po' il tempo che trova.

avatarsenior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 15:10

Considera anche il sigma 12-24 se ti piace il grandangolo spinto.

avatarsenior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 15:23

Io uso con soddisfazione, prima su D700 e ora su D750, il Nikon 17-35/2,8. Mi permetto di segnalartelo visto che finora non l'ha nominato nessuno.

avatarjunior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 16:36

Il 17-35 2.8 tanti dicono su digitale abbia resa non molto buona, su 12-24 e 18-35 iniziano a esser un po bui di contro, ovvio se non devi fare notturne non è che interessi molto.

Su Tamron io ho dovuto fare una riparazione importante sul 15-30 e mi sono trovato benissimo, MA la lente è svizzera e magari Polyphoto si appoggia a un centro di riparazione piu efficiente rispetto che in Italia. Preventivo, riparo, rispedizione tutto nel giro di poco piu di una settimana. I tempi si sarebbero allungati nel caso non avessero avuto i pezzi per il riparo dovendo mandare al quartier generale in Germania, come tempistiche vado a memoria ma mi dissero sarebbero serviti almeno 20 giorni lavorativi.


Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 195000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





04 Luglio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me